Hair

Testi di Gerome Ragni, James Rado e Galt McDermon, coregografia, scene e costumi, musiche, luci , con .
"Hair" un musical che ha segnato un'epoca. Messo in scena nel 1967, dapprima in un piccolo teatro, poi in una discoteca, quindi nelle sale di prestigio di Broadway, questo spettacolo una sorta di manifesto della rivolta hippie, in un'epoca segnata dal dramma della guerra del Viet Nam. Il testo di Gerome Ragni James Rado e Galt McDermont fu ripreso, nel 1979, da Miloš Forman per una versione cinematografica che stemperava la protesta antibellica nell'esaltazione della tenerezza utopica di cui erano portatori i "figli dei fiori".  Il forte collegamento con gli umori dell'epoca costituisce la forza e la debolezza del copione che racconta i turbamenti e la morte in guerra di un campagnolo, capitato a New York per rispondere alla cartolina precetto, che fa amicizia con un gruppo di hippie accampati a Central Park. Lo spettacolo in cartellone quest'anno la versione originale di Broadway, come dire una riproposizione priva di una precisa chiave di lettura che tenga conto del passare dle tempo. Una proposta professionalmente superba, con voci e corpi segnati da un altissimo professionismo, ma priva di una riflessione registica che faccia tesoro degli oltre trent'anni che sono passati.

 

 

Globale