Lelavision/Pandemonium

Ideazione e interpretazione: Ela Lamblin e Leah Mann.

Un uomo e una donna percorrono un mare in tempesta su una strana zattera fatta di tubi che, opportunamente percossi, gonfiano palloncini e producono melodie. Dopo un po' naufragano e si ritrovano su una spiaggia deserta, popolata di strani marchingegni capaci di simulare lumache, bipedi inclassificabili, granchi. Un luogo magico in cui le pietre, opportunamente percosse, producono armonie e i barattoli creano a sinfonie. Ela Lamblin e Leah Mann costruiscono uno spettacolo che non possibile incasellare. Una proposta sullo spartiacque del teatro danza, il concerto, il virtuosismo fisico. "Lelavision/Pandemonium tutto questo e, nello stesso tempo qualche cosa d'altro. Un'idea scenica profondamente originale, poetica, virtuosistica e romantica. Un'occasione per gustare un'esperienza teatrale diversa da qualsiasi altra.

 
Valutazione: 1 2 3 4 5